Federico Motta Editore: l’iniziativa “La bussola della conoscenza”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Oggi si sente molto parlare, anche e soprattutto sul web, di messa in discussione di diversi principi della scienza ritenuti da sempre validi proprio perché empiricamente verificati attraverso il metodo scientifico.
In tempi non sospetti, la Federico Motta Editore si è fatta portatrice, con l’autorevolezza che da sempre la contraddistingue nel suo settore di riferimento, ovvero l’editoria, di una divulgazione consapevole proprio in merito alle tematiche legate alla scienza.
È del 2006, infatti, l’iniziativa denominata “La bussola della conoscenza”, ideata e prodotta in collaborazione con Turisti per caso, il Museo di storia naturale di Milano e il Parco Oltremare di Riccione: un progetto formativo rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado, dedicato al tema dell’evoluzione e in particolar modo a Charles Darwin attraverso il laboratorio didattico multimediale “Il Viaggio di Darwin”. Pubblicato anche su CD-Rom, il “Viaggio di Darwin” ottiene il premio Pirelli INTERNETional Award, come miglior prodotto multimediale italiano del 2006. La proposta ha incontrato fin da subito un ampio consenso, tanto da portare la Federico Motta Editore, già insignita dal Ministero dell’Istruzione dell’ambìto riconoscimento di ente formativo, a configurarsi come player di primo ordine nel settore della divulgazione editoriale di carattere scientifico.
Pur non perdendo di vista, e anzi sostenendo fortemente, il carattere ludico dell’esperienza conoscitiva e la fruizione ricreativa della stessa, la Federico Motta Editore è quindi riuscita nella non facile impresa di soddisfare le aspettative del target di riferimento individuato, ovvero gli alunni delle scuole primarie e secondarie italiane, veicolando in maniera divertente, ma non per questo meno autorevole, concetti e principi scientifici non necessariamente di semplice comprensione.

Federico Motta Editore: l’iniziativa “La bussola della conoscenza”, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*