“Effetto Cortina”: all’evento di Roma anche Alessandro Benetton

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

All’evento “Effetto Cortina”, svoltosi al Maxxi di Roma, tutti i principali protagonisti del progetto sono scesi in campo per raccontare i lavori in corso per la buona riuscita dei Mondiali di Sci. Si è parlato di una vera e propria “sfida di sistema”, che va vinta continuando a lavorare in sinergia. “Questo è il meglio per l’Italia, la qualità in tutte le sue connotazioni: la cultura, il territorio, lo sport“, ha dichiarato in apertura Giovanna Melandri, sottolineando le svariate opportunità che offre l’evento per il territorio e per la reputazione dell’intero Paese. La chiave per condurre tutte le attività resta la sostenibilità. Nel corso dell’evento è intervenuto anche il Presidente di Fondazione Cortina 2021 Alessandro Benetton, evidenziando il vero obiettivo della manifestazione: creare una “piattaforma per chi viene dopo“, per essere in grado di dar vita in futuro a un evento ancora più grande. La sfida è stata già accolta dalle istituzioni locali: il Sindaco di Cortina, Giampiero Ghedina, ha sottolineato che l’amministrazione considera la manifestazione come una “opportunità di lancio” per l’identità e l’economia locale. Oltre alla Fondazione, lavorano al progetto gli impiantisti, Enel Italia, Enit, tutti attori che hanno partecipato attivamente e sono intervenuti durante “Effetto Cortina”. “Il grande evento può fare la differenza“, ha spiegato Alessandro Benetton, puntualizzando che il ruolo di Cortina 2021 va oltre l’ambito sportivo. “Ci siamo chiesti da subito come si può vincere la diffidenza del territorio, come diventare facilitatori del rilancio locale“. Questi sforzi finora si sono rilevati fruttuosi e hanno accolto il favore delle autorità e del territorio.

Per maggiori informazioni:
https://www.fortuneita.com/2019/06/13/cortina-2021-una-sfida-di-sistema/

“Effetto Cortina”: all’evento di Roma anche Alessandro Benetton, 5.0 out of 5 based on 1 rating

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*