Vaccini e ferie estive: l’intervista rilasciata da Susanna Esposito a “Tra poco in edicola”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Con l’accelerazione della campagna vaccinale, si fa sempre più pressante la richiesta da parte delle Regioni di soddisfare le esigenze dei vacanzieri. Si chiede infatti di consentire anche alle persone non residenti di poter effettuare prima o seconda dose nei luoghi di villeggiatura, in modo da poter organizzare con un minimo di anticipo le vacanze estive. Il tema è stato affrontato in una recente puntata di “Tra poco in edicola”, podcast targato Rai. Tra gli ospiti, oltre al Sottosegretario al Ministero della Salute Andrea Costa e il Presidente della Liguria Giovanni Toti, la professoressa Susanna Esposito, ordinario di Pediatria all’Università di Parma e infettivologa di fama internazionale. Secondo l’esperta, è importante ricordare che l’obiettivo primario è estendere il più possibile la copertura vaccinale. Ritardi nella seconda dose sono accettabili, come è noto dall’esperienza sulle vaccinazioni di routine, ma è fondamentale rispettare il più possibile la schedula prevista. Per consentire le vaccinazioni ai vacanzieri, spiega la professoressa, bisogna assicurare “la disponibilità delle stesse tipologie di vaccino su tutto il territorio nazionale”, per quanto sia prevista “la possibilità di ricevere una seconda dose diversa dalla prima senza alcuna problematica”. Sebbene in disaccordo con l’idea di “turismo vaccinale”, per Susanna Esposito ai fini dell’immunizzazione è necessario comunque spingere sull’estensione alle vaccinazioni “in tutti quei casi in cui ci si trovi in una residenza diversa per periodi prolungati”. Per l’infettivologa la “macchina vaccinale è ormai rodata” e, quindi, in grado di rispondere senza particolari problemi a questa nuova esigenza dei turisti italiani.

Per ascoltare l’intervista integrale:
https://www.raiplayradio.it/audio/2021/05/Vaccino-in-vacanza-5c43547a-edcc-43ad-a787-2bd7eb76ed1a.html

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*