Il distretto del cibo a Verona con “Domini Scaligeri”

Nasce a Verona “Domini Scaligeri”, il distretto del cibo veronese. Presentato il 29 gennaio 2024 presso la Sala della Società Letteraria, il distretto comprende 85 aziende consorziate operanti nei settori dell’olio, della zootecnia e dell’ortofrutticoltura provenienti da 51 comuni della provincia di Verona, 3 del Trentino e 1 della provincia di Brescia.

“Serviva una legge regionale che desse una copertura giuridica ai distretti del cibo e che consentisse così di far nascere il distretto del cibo veronese”, ha dichiarato Enzo Gambin, direttore di Aipo, presente alla conferenza stampa insieme al presidente dell’organismo Scaligeri Albino Pezzini e il suo vice Giancarlo Bonomini. “Il consigliere Bozza si è attivato e a settembre è stata approvata la sua proposta, poi il 23 dicembre è arrivato anche il riconoscimento del distretto del cibo scaligero. Bozza ci è stato vicino anche in questo caso, offrendoci preziose istruzioni sul piano normativo e burocratico. Un percorso nato un anno fa e oggi concretizzato”, ha aggiunto Enzo Gambin.

Alla presentazione di “Domini Scaligeri” sono intervenuti anche Alberto Bozza, consigliere regionale, insieme ad Alex Vantini, presidente di Coldiretti Verona, Andrea Lavagnoli, presidente di Cia Verona, e il direttore di Verona Mercato Paolo Merci. Tra i presenti anche Matteo Tedeschi, direttore del Consorzio di tutela della Valpolicella, e il consigliere regionale Enrico Corsi.

“Per distretti del cibo s’intende il costituirsi di sistemi produttivi territoriali non solo caratterizzati da alleanze e sinergie tra realtà agricole (come accadeva con i distretti rurali o agroalimentari), ma anche della filiera commerciale, distributiva, turistica, culturale, eno-gastronomica, delle ristorazione, della sostenibilità e della sicurezza alimentare”, ha sottolineato Alberto Bozza: “Con la legge sui distretti del cibo incentiviamo la sinergia fra gli operatori della filiera nei processi di produzione, trasformazione, commercializzazione e promozione dei vari prodotti del distretto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*