Ernesto Pellegrini

(Italiano)

Ernesto Pellegrini è Presidente e Amministratore Delegato di Pellegrini S.p.A., società attiva nel settore della ristorazione collettiva e commerciale. I servizi dell’azienda riguardano anche il Welfare aziendale (in particolare buoni pasto), la distribuzione automatica, la pulizia e sanificazione ambientale, la lavorazione e vendita di carni fresche e di derrate alimentari.

La sua carriera inizia nel settore amministrativo in Bianchi, dove diventa in breve tempo Capo Contabile. Nel 1965 organizza il servizio ristorazione della Bianchi Biciclette. Nello stesso anno avviene anche la svolta imprenditoriale con la fondazione dell’Organizzazione Mense Pellegrini e con la promozione dell’Associazione Nazionale Gestori Mense, di cui diventa il primo Presidente. Pellegrini S.p.A. nasce invece nel 1975 e si afferma in pochi anni come leader di settore in Italia e all’estero. La società si basa su professionalità, qualità, competenza e innovazione. Nel 1982 Ernesto Pellegrini crea la piattaforma integrata Central Food a Peschiera Borromeo, per migliorare ancor più la qualità delle forniture. Attualmente l’imprenditore riveste anche l’incarico di Presidente di Pellegrini Catering Overseas SA, che opera in Svizzera, Angola, Congo, Nigeria ed Emirati Arabi Uniti.

Acquisisce la squadra di calcio F.C. Internazionale (Inter) nel 1984 e ricopre il ruolo di Presidente fino al 1994. Durante la sua gestione, il club conquista diverse importanti trofei (tredicesimo scudetto, Supercoppa Italiana, Coppa UEFA).

Ernesto Pellegrini ha da sempre un occhio di riguardo per i problemi sociali legati alla povertà e all’indigenza: nel 2013 costituisce la Fondazione Ernesto Pellegrini ONLUS insieme alla famiglia per mettere a disposizione risorse nell’ambito della ristorazione a persone in temporanee difficoltà economiche. L’anno successivo quest’iniziativa si concretizza in “Ruben”, il ristorante solidale con sede a Milano, che serve ogni sera 350 pasti al costo di 1 euro.

Dal 1990 Ernesto Pellegrini è Cavaliere del Lavoro. Nel 2011 si è aggiudicato il premio Ernst&Young “Imprenditore dell’Anno” nella categoria Food & Services. Tre anni dopo è stato insignito dell’Ambrogino d’oro dal Comune di Milano per meriti imprenditoriali, sportivi ed umanitari. La sua autobiografia, pubblicata nel 2016 da Mondadori (prefazione di Ferruccio De Bortoli), è intitolata “Una vita, una impresa. Grazie all’Inter ho trovato il vero senso della Fede”.