Antonio Franchi

Antonio Franchi

Classe 1960, Antonio Franchi è un imprenditore originario di Bologna specializzato in ambito immobiliare. Laureato in Economia Aziendale, titolo conseguito nel 1983 presso l'Università Luigi Bocconi di Milano, è stato attivo per oltre due decenni come Dottore Commercialista e in questo periodo ha ricoperto numerosi incarichi di rilievo, tra cui quello di Commissario straordinario nella procedura di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi del Gruppo SIPA – Pollo Arena. Fondatore e Direttore della Rivista Veronese di diritto e giurisprudenza d'impresa, ha collaborato con le riviste “Il Fisco” e “Bollettino Tributario” ed è stato autore inoltre dei volumi “Casi e soluzioni di diritto tributario“, edito nel 1989 da Giappichelli, e “La revocatoria fallimentare delle rimesse bancarie“, edito nel 1992 da Giuffrè. Lasciato l'Ordine dei Commercialisti nel 2003, l'anno seguente ha iniziato a Milano la propria avventura in ambito imprenditoriale, occupandosi della compravendita, della messa a reddito e della ristrutturazione di immobili a destinazione d'uso sia alberghiero che civile, situati a Bologna, Firenze, Roma, Padova, Milano, Palermo, Porto Cervo e Verona. Tra il 2006 e il 2008 ha operato in particolare tramite il Fondo Immobiliare gestito da Serenissima S.G.R., Serenissima Sviluppo, e nel 2008 ha trasferito la sede dei propri affari a Verona, specializzandosi nel segmento degli immobili ad alta gamma attraverso la società Residenze Srl, di cui è attualmente Socio e Amministratore Unico. La società si è resa protagonista nel mercato immobiliare di prestigio della città, concludendo con successo importanti operazioni come ad esempio l'acquisizione, la ristrutturazione e la rivendita del Palazzo delle Poste. Contemporaneamente all'impegno imprenditoriale, Antonio Franchi riveste oggi gli incarichi di Vicepresidente e Consigliere Delegato del Club Verona Calcio Femminile “Verona Women“, squadra di Seria A con il palmares più ricco d'Italia: tre Coppe Italia, 5 scudetti, 4 Coppe delle Coppe e una qualificazione alle semifinali di Champions League. Appassionato di Arte Orientale, di cui è il più grande collezionista in Veneto, è abituale cliente della Galleria Marella di Milano.