Luigi Vassallo: “Le prove e gli indizi nel processo tributario”

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Avvocato e docente milanese specializzato in diritto ed economia aziendale, Luigi Vassallo è l’autore del volume “Le prove e gli indizi nel processo tributario“, opera pubblicata nel 2014 da Giuffrè, che analizza la tematica dei procedimenti giurisdizionali nell’ambito dei contenziosi tributari. Materia disciplinata dal Decreto Legislativo n. 546/1992, all’interno del quale, più precisamente nell’articolo 7, viene indicato il divieto di utilizzare il giuramento e la prova testimoniale. Tale aspetto, evidenzia Luigi Vassallo, si presta a un dibattito che va avanti da diversi anni: il quesito in questione è se l’attuale normativa esaurisca tutti i mezzi di prova utilizzabili dal giudice e preveda che quest’ultimo possa acquisire la conoscenza su fatti di causa mediante altri mezzi istruttori e indiziari. Il professionista sottolinea come l’argomento sia ancora oggi di forte attualità, stante la norma di rinvio tesa a colmare le lacune del legislatore e ad estendere l’applicabilità delle norme e i principi di rito ordinario nel processo tributario. Abilitato dal 1986 alla professione di Procuratore Legale, iscritto dal 1988 all’Albo degli Avvocati di Milano, dal 2000 è Avvocato cassazionista. Dal 2001 al 2016 Luigi Vassallo è stato docente universitario ed insegna oggi economia aziendale e diritto nell’Istituto di Formazione Professionale “Fondazione Ikaros” di Buccinasco e come docente volontario nell’Associazione Portofranco Milano Onlus. Ha ricoperto il ruolo di Consulente giuridico della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato membro di diverse commissioni scientifiche istituzionali ed annovera una ventennale esperienza come relatore in molti convegni nazionali ed internazionali, seminari e master universitari.

Luigi Vassallo: “Le prove e gli indizi nel processo tributario”, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>