Kazakistan, una nazione descritta attraverso i film

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Si intitola «Kazakhstan. Il cielo della mia infanzia» la rassegna che racconta l’ex repubblica sovietica attraverso sette pellicole da sabato 23 a venerdì 29 marzo. Il vasto territorio del Paese si estende tra Europa e Asia, è ricco di storia e ospita diversi gruppi etnici, ma pochi lo conoscono a fondo. La rassegna, organizzata dall’ambasciata in Italia con il consolato onorario a Torino, vuole dare visibilità alla cultura Kazaka attraverso il cinema. All’inaugurazione, sabato 23 alle 10,30 a Il Movie (via Cagliari 42) saranno presenti anche l’ambasciatore kazako in Italia, Andrian Yelemessov, e il console onorario Ezio Bigotti, oltre a vari registi. Le proiezioni s’iniziano alle 11,30 con «Myn Bala. I guerrieri della steppa», del 2012, in cui il regista Akan Satayev mette in scena una guerra per la libertà e i suoi eroi. Proseguono alle 16 con «Il cielo della mia infanzia», del 2011, dove Rustem Abdrascev racconta l’infanzia e l’adolescenza del primo presidente kazako Nursultan Nazarbayev. Alle 19 «Racconto del coniglio rosa» del 2010, storia di un giovane di provincia abbagliato dal denaro facile. Lunedì 25 alle 15 tocca a «Shal», del 2012, ritratto della lenta vita nella steppa, di Ermek Tursunov. Martedì 26 alle 15 c’è il melodramma «L’amore virtuale» del 2012, di Amir Karakulov. Il giorno successivo alle 15 c’è «Kiz Khibek» di Sultan Ahmet Hodzhikov, mentre giovedì 28 alle 15 ecco il film per bambini «Ansci bala». Ingresso libero.

FONTE: Torino Sette

Kazakistan, una nazione descritta attraverso i film, 5.0 out of 5 based on 1 rating

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*