Parità di genere: nuovo traguardo per CMS

CMS, azienda specializzata nella fornitura di macchine e parti per l’industria del packaging, ha ottenuto la Certificazione di Parità di Genere, un risultato raggiunto finora solo da 813 aziende in Italia. A commentare con soddisfazione il traguardo è Elena Salda, Amministratrice Delegata di CMS: “Una maggiore e migliore inclusione delle donne nel mercato del lavoro è uno strumento essenziale per la crescita del nostro Paese e della nostra impresa. Consolidiamo i principi e le azioni in cui abbiamo sempre creduto. Il nostro asilo nido aziendale risale al 2007”.

La Certificazione, parte di un percorso intrapreso da decenni, è un passo significativo per CMS in un’epoca in cui la parità di genere è riconosciuta come motore di crescita ed elemento chiave per lo sviluppo sostenibile. L’AD Elena Salda ritiene infatti che sia un potente strumento di crescita economica e coesione sociale. Senza dimenticare che, in un quadro internazionale, l’Italia si posiziona solo al 79° posto su 149 Paesi per il livello di occupazione femminile (rapporto globale del World Economic Forum).

Per CMS, la Certificazione riflette l’impegno profuso per il benessere dei dipendenti, con una forte attenzione alla conciliazione tra lavoro e famiglia. Il focus sulla parità è esteso anche ad altre forme di diversità, come evidenziato dalla presenza di otto nazionalità diverse negli stabilimenti. Un tema supportato anche attraverso altre iniziative promosse da Elena Salda in qualità di Presidente dell’Associazione per la Responsabilità Sociale di Impresa di Modena: tra queste la mostra fotografica dedicata alle donne eccellenti nei propri ambiti.

Guardando al futuro, CMS si impegna a perseguire nuovi obiettivi tra cui formazione mirata per sensibilizzare e sradicare gli stereotipi di genere, così come una rinnovata attenzione alla retribuzione equa e al potenziamento del sistema di welfare aziendale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*